Bonus edilizi, come cambiano nel 2024

Bonus edilizi, come cambiano nel 2024

Il settore edilizio in Italia sta vivendo profondi cambiamenti, con nuove normative che entreranno in vigore nel 2024 riguardo ai bonus edilizi. Queste modifiche avranno un impatto significativo sull'industria delle costruzioni e sui cittadini che desiderano effettuare lavori di ristrutturazione o di riqualificazione energetica.

Uno degli aspetti principali delle nuove norme riguarda l'estensione dei bonus edilizi al 2024. Attualmente, i bonus edilizi sono concessi per interventi di riqualificazione energetica e di messa in sicurezza del patrimonio edilizio. Tuttavia, a partire dal 2024, saranno includibili anche i lavori di recupero del patrimonio storico-artistico e culturale. Questa estensione consentirà di tutelare il nostro ricco patrimonio culturale, incoraggiando al contempo il settore delle costruzioni e la creazione di posti di lavoro.

Inoltre, i criteri per ottenere i bonus edilizi subiranno delle modifiche. A partire dal 2024, gli interventi dovranno essere certificati come “sostenibili”, vale a dire che dovranno contribuire all'efficienza energetica degli edifici e alla riduzione delle emissioni di gas serra. Saranno introdotte nuove metodologie di calcolo per stabilire il punteggio di sostenibilità dei progetti edilizi, rendendo necessario l'utilizzo di materiali ecologici e tecnologie innovative.

Un altro aspetto che cambierà riguarda l'importo dei bonus edilizi. Attualmente, l'importo massimo del bonus varia a seconda del tipo di intervento e della tipologia di edificio. Tuttavia, con le nuove regole del 2024, l'importo sarà determinato in base al punteggio di sostenibilità dell'opera. Questo significa che i progetti più eco-sostenibili riceveranno un importo maggiore rispetto a quelli meno sostenibili. Questa misura mira ad incentivare l'utilizzo di tecnologie energetiche avanzate e a promuovere una maggiore attenzione all'impatto ambientale dei lavori edili.

Infine, è previsto anche un ampliamento delle categorie di beneficiari dei bonus edilizi. Attualmente, possono usufruire dei bonus solo i proprietari di immobili residenziali, mentre dal 2024 anche le imprese potranno beneficiarne. Questa scelta mira a favorire la rigenerazione urbana e a incoraggiare gli investimenti nel settore edilizio da parte delle aziende, supportando così la crescita economica.

In conclusione, le nuove regole sui bonus edilizi che entreranno in vigore nel 2024 introdurranno importanti cambiamenti nel settore delle costruzioni in Italia. L'estensione dei bonus alle ristrutturazioni del patrimonio storico-artistico, l'obbligo di certificazione di sostenibilità, l'assegnazione degli importi in base al punteggio di sostenibilità e l'ampliamento dei beneficiari sono tutte novità che spingeranno l'industria delle costruzioni verso una maggiore sostenibilità e una migliore valorizzazione del nostro patrimonio culturale. Sarà fondamentale per gli operatori del settore aggiornarsi ed adeguarsi a queste nuove normative, in modo da cogliere al meglio le opportunità offerte dai bonus edilizi nel 2024.